Ricordare il 4 novembre

chronik-ersten-weltkrieg

Questo è il brano di una lettera scritta dal Cesare Ragni, classe 1899, che fu inviata al fratello in data 26 dicembre 1915.

“Ieri fu Natale ed è passato relativamente bene. Fummo dispensati d’ogni lavoro, col rancio si è avuto qualche cosa in più del solito e tra di noi si è cercato ogni modo possibile perché riuscisse grande ed armonioso. Così pure i combattenti d’ambo le parti hanno voluto risparmiare quasi completamente i colpi e non solo, ma bensì, ti parrà addirittura incredibile, qualche ufficiale e soldato hanno varcato le linee, si sono incontrati tra nemici, si sono scambiati auguri, saluti e baci, tornando ognuno al proprio posto. Fosse questo un segno di desiderio di pace e perché desiderata possa presto giungere? Magari. È l’augurio di tutti e la nostra maggior pena è che questa si fa troppo desiderare. Voglia presto giungere e potere così presto arrivederci.”

 

Cesare Ragni scomparve in combattimento il 4 luglio 1916. Il suo corpo non fu mai ritrovato.

Piccoli e grandi uniti per rendere “piccolo” un grande problema

Ciao a tutti.

Questa pagina è per gli alunni e le alunne della classe quinta di Cureggio.

GRAZIE PER IL MATERIALE CHE AVETE INVIATO!!

Siete molto creativi, alcune spunti, proprio noi non li avevamo colti, per cui da oggi cercheremo di lavorare su idee come: Viaggio è sogno, partire e tornare.

Perché non ci incontriamo? Così possiamo conoscerci personalmente. Volete venire a trovarci?20161026_08233720161026_082320

Leggere allunga la vita

Umberto Eco scriveva: “Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è un’immortalità all’indietro.”

E voi che ne pensate?

Geografia: è scoprire la diversità di cui è ricco il pianeta

Leggete le parole di Giacomo Corna Pellegrini, curioso geografo italiano, appassionato viaggiatore, e ditemi, non ha forse ragione? Non è forse questo il senso della geografia? Cercare di capire gli uomini che abitano i diversi paesaggi del mondo per imparare il rispetto delle diversità?corna_p1 Viaggiare per conoscere, conoscere per amare.

Autunno

autunno

Inizia la scuola e finisce l’estate. Ricomincia la routine delle lezioni, compiti, verifiche proprio nel periodo dell’anno che invita alla calma, dopo l’energica vitalità dell’estate.

Autunno: stagione di passaggio, trasformazione della natura che si prepara al lungo riposo invernale. Tavolozza di colori caldi. Luce che muta e lascia spazio a morbide ombre che si allungano.

Coinvolgiamo i nostri sensi per riscoprire ciò che ci offrono questi giorni. http://www.repubblica.it/ambiente/2015/09/20/foto/dove_l_autunno_e_piu_bello_20_destinazioni_europee-123301634/1/?ref=search#1

E per gli appassionati di astronomia questo sito riassume gli appuntamenti da non perdere

http://scienzenotizie.it/2015/09/17/equinozio-ora-solare-ed-eclissi-gli-appuntamenti-da-non-dimenticare-455925